Da una famiglia di mattonai nasce un partigiano. E un sindaco

Narratore
Ascoltatore
Data della registrazione
Ulteriori note

In questa intervista, Lanciotto Passetti racconta la sua importante esperienza.

Nel periodo della guerra, entra convinto nel gruppo dei partigiani attivisti e dimostra da subito una personalità capace e da leader.

Lanciotto narra di un mondo nel quale era ricco colui che aveva un apparecchio radio per ascoltare gli aggiornamenti di Radio Londra, fondamentali per sapere come muoversi contro il nemico.

Il governo italiano, incapace, secondo Lanciott o era stato il primo responsabile del non ritorno di tanti italiani in patria: "..Un giorno “Tutti a casa!”...Un generale..per anda' a casa chi ce li porta?? E allora lì in questo sbando c'è le maggiori responsabilità dei governanti italiani. E questi disgraziati, mentre venivano a casa, furono chiappati dai tedeschi a migliaia, e li portarono nei campi di concentramento, nei campi di sterminio."

All'interno del racconto, restiamo stupiti quando Lanciotto parla degli Alleati e ci mostra una sfumatura diversa, che normalmente non pensiamo, ovvero, sì erano venuti per liberarci dal "tedesco invasore", ma in realtà il loro obbiettivo era quello di "..distruggere il più possibile e a loro non importava niente se moriva la gente..".

Ma la testimonianza più grande che lascia Lanciotto alle generazioni future, parlando del fatto che comunque sia fossero riusciti a uccidere 8 tedeschi, quindi "nemici invasori", è questa:

"Il tedesco era il nemico invasore, 'un c'era nulla da fare, ma non é una bella cosa davvero.Non è una bella cosa perché io ora che ho 82 anni, ma anche prima, passo in dei posti che mi torna alla memoria le vicende, quelle vere, quelle “qui c'è morto 2”, “là c'è morto uno”, “là ce n'è morti 4”. Non è una cosa bella, no? Non è una cosa bella sinceramente."

Se un cantautore contemporaneo ci dice "La storia ci insegna, non c'è mai fine all'orrore..", Lanciotto dunque testimonia in prima persona che alimentare "questo orrore" non ne vale proprio la pena. Mai.

Ascolta
Durata
45 minuti
Formato file audio
WAV
Autorizzazione trascrizione
Non espressa
Documento trascrizione

Comune di Calcinaia
Piazza Indipendenza, 7
Calcinaia PI
Italia